Ecologia letteraria – una strategia di sopravvivenza (Edizioni Ambiente 2006)

Ecologia letteraria, di Serenella Iovino, prefazione di Cheryll Glotfelty, collaborazione di Scott Slovic, 2006
anteprima e contenuti extra qui

Da sempre gli uomini hanno raccontato storie e tracciato segni. Gli esseri umani sono le uniche “creature letterarie” della terra. Se la creazione della letteratura è un’importante caratteristica della nostra specie, allora bisogna esaminarla con attenzione per scoprire la sua influenza sul nostro comportamento e quindi sull’ambiente che ci circonda, per determinare quale ruolo essa gioca nel benessere dell’uomo e quale sguardo porta nelle relazioni con le altre specie e con il mondo naturale. Che cosa può significare tutto ciò nell’ottica impietosa dell’evoluzione e della selezione naturale? La letteratura contribuisce più alla nostra sopravvivenza o alla nostra estinzione? Se la letteratura è parte di una strategia evolutiva, può orientare consapevolmente quest’evoluzione? E come può farlo oggi, mentre la crisi ambientale si fa più pressante? Quali strumenti ci offre? In queste domande risiedono la sfida e il senso di Ecologia letteraria. Serenella Iovino riprende gli assunti teorici dell’ecocriticism, metodo interpretativo nato in Usa negli anni 90, e propone un’interpretazione delle opere letterarie come veicolo di una “educazione a vedere” le tensioni ecologiche del presente. Primo studio di questo genere ad apparire in Italia, è arricchito da due contributi delle figure chiave dell’ecocriticism in America, Cheryll Glotfelty e Scott Slovic. Il risultato è un invito a pensare la letteratura come una strategia di sopravvivenza che ci aiuti a superare “evolutivamente” le sfide poste dalla crisi ecologica.

Serenella Iovino – ricercatrice, docente di Filosofia morale all’Università di Torino. È vicepresidente della European Association for the Study of Literature, Culture and Environment. Con Ecologia letteraria presenta per la prima volta in Italia il metodo interpretativo noto come ecocriticism. Tra i suoi libri, Filosofie dell’ambiente. Etica, natura, società (Carocci, 2004; rist. 2006).

Cheryll Glotfelty – dal 1990 titolare della prima cattedra al mondo di Letteratura e ambiente alla University of Nevada, Reno. Le sue ricerche e la sua intraprendenza sono state determinanti per la nascita dell’ecocriticism. Il suo libro The Ecocriticism Reader: Landmarks in Literary Ecology è considerato uno dei classici dell’ecologia letteraria.

Scott Slovic – docente alla University of Nevada, Reno. Grazie alla sua attività e a quella dei suoi colleghi, il Graduate Program in Letteratura e ambiente dell’università del Nevada è diventato il punto di riferimento più importante per gli studi di ecocriticism.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: