Articoli con tag: femminismo

L’AMORE AI TEMPI DELLA BOLDRINI

Duri e terribili sono i tempi in cui alla madre non è più concesso essere casalinga, perché portare a tavola il cibo che sfama – atto religioso nella routine del contemporaneo – e accudire i bambini è segno di oppressione e offesa alla figura della donna, il tailleur innalzato a vessillo di questa nuova figura, punto cartesiano a cui riferirsi da ora in poi.

Annunci

L’AMORE AI TEMPI DELLA BOLDRINI

Duri e terribili sono i tempi in cui alla madre non è più concesso essere casalinga, perché portare a tavola il cibo che sfama – atto religioso nella routine del contemporaneo – e accudire i bambini è segno di oppressione e offesa alla figura della donna, il tailleur innalzato a vessillo di questa nuova figura, punto cartesiano a cui riferirsi da ora in poi.

Storia plausibile dell’Amore: dalle sue oscure origini al suo imprevedibile domani – di Piero Priorini

Sembra che ognuno, uomo o donna, pur avendo alle spalle un significativo numero di fallimenti, delusioni, sconfitte e disinganni, non aspiri ad altro che a rintracciare l’anima gemella da amare e dalla quale essere riamato; quella con cui finalmente risolvere tutti i problemi che fino a quel momento lo avevano tormentato […] Uomini e donne si cercano senza trovarsi perché intrappolati in una mancata realizzazione di sé che non potrà mai avere nell’Altro la sua risoluzione. E in tutto questo marasma ci si incontra, ci si ama, ci si perde… si ricomincia da capo, ma solo ferendo, distruggendo, offendendo, avvilendo, sconquassando l’Altro senza ritegno alcuno.

Storia plausibile dell’Amore: dalle sue oscure origini al suo imprevedibile domani – di Piero Priorini

Sembra che ognuno, uomo o donna, pur avendo alle spalle un significativo numero di fallimenti, delusioni, sconfitte e disinganni, non aspiri ad altro che a rintracciare l’anima gemella da amare e dalla quale essere riamato; quella con cui finalmente risolvere tutti i problemi che fino a quel momento lo avevano tormentato […] Uomini e donne si cercano senza trovarsi perché intrappolati in una mancata realizzazione di sé che non potrà mai avere nell’Altro la sua risoluzione. E in tutto questo marasma ci si incontra, ci si ama, ci si perde… si ricomincia da capo, ma solo ferendo, distruggendo, offendendo, avvilendo, sconquassando l’Altro senza ritegno alcuno.